Pittule alla pizzaiola da mangiare

pittule alla pizzaiola

Oggi parliamo della Pittule alla pizzaiola, dopo tanto rimuginare eccomi qui con una ricetta per il contest di Paoletta e Angela di Sapori dei Sassi, mi sono fatta tremila domande tra cui se la foto fosse stata all’altezza delle altre che partecipano……poi alla fine mi sono detta buttati, complice una ricetta pugliese vista un pò di tempo fà su Coquinaria e che volevo sempre provare a fare. Ty, l’autrice dice:”Sono una tradizione delle feste invernali, portano bene“, e in questo periodo ne ho proprio bisogno! Ho messo i pelati al posto dei pomodorini freschi e omesso capperi e cipolle, la ricetta è molto simile alle zeppoline d’alghe ma arricchita con pomodori e olive assumono un sapore particolare. In fondo le ricette del Sud si somigliano un pò tra di loro ma la territorialità degli ingredienti fà la differenza.

Pittule alla pizzaiola: ingredienti

250 gr. farina
200 gr. acqua
6 gr. lievito di birra
3 gr. sale
80 gr. pelati o pomodori secchi
50 gr. olive nere

Pittule alla pizzaiola: esecuzione

pittule alla pizzaiola

Mescolare la farina con l’acqua e il lievito, unire il sale, lavorare fino a che la pasta risulti elastica e si stacca dalla ciotola; lasciar lievitare fino al raddoppio dopodiché unire i pelati a pezzetti, sgocciolati ed asciugati e le olive snocciolate a pezzi, lasciar lievitare nuovamente e friggere in olio profondo prelevando con la punta delle dita pezzetti d’impasto che faremo scivolare nella pentola.

1 Comment

  1. Pingback: Zuppa pesce alla napoletana - Passione & Cucina

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *