Friarielli non broccoli: un’eccellenza tutta napoletana
Friarielli non broccoli un eccellenza tutta napoletana

Lungo tutto lo stivale, tra le varie verdure, i broccoli sono tra i più odiati dai bambini ma anche tra i più cucinati ed apprezzati dagli adulti, per l’ottimo compromesso tra il loro gusto e le poche calorie possedute.

Solo in una zona d’Italia, però, il broccolo deve cedere il passo al friariello, una verdura che per molti è sinonimo stesso del broccolo, ma che invece per i cultori è un mondo a parte, da valorizzare e preservare.

Conosciuti a Roma come broccoletti ed in Puglia come Cime di Rapa, o friarielli sono coltivati prevalentemente nelle aree interne della Campania, soprattutto nell’afragolese, nella fascia appenninica, nell’agro nocerino-sarnese, nella Provincia di Caserta a Mondragone e nella piana del Sele.

I friarielli sono le infiorescenze della pianta delle cime di rapa, quindi la natura di questo ingrediente è esattamente la stessa, ma a Bari si preferiscono mangiare i fiori e le foglie più tenere, mentre i classici “friarielli” rappresentano le foglie più lunghe ed anche le più dure.

Tradizionalmente soffritti in olio d’oliva con aglio, sale e poco peperoncino rosso piccante, solo l’accompagnamento perfetto della salsiccia o della costata di maiale, che va cotta assieme affinché i sapori si amalgamino e si fondino perfettamente.
Celebri e consumatissime anche le pizze e i calzoni con salsiccia, friarielli ed altri ingredienti a proprio piacimento.

Potrebbero interessarti

Antipasti sfiziosi: ecco cosa offrire agli amici

Quante volte ci è capitato di avere degli ospiti a casa non…

Sugo alla genovese, prelibatezza campana che contraddice il suo stesso nome

Nella tradizione culinaria italiana ci sono numerose prelibatezze caratteristiche, tanto note quanto…

Zuppa inglese, un gustoso dolce tutto italiano

Nei giorni scorsi abbiamo avuto modo di parlare della pasta alla genovese,…

Pesto alla genovese, ecco la ricetta originale

Se la pizza richiama Napoli e l’amatriciana Roma, il pesto è inesorabilmente…