Sugo alla genovese, prelibatezza campana che contraddice il suo stesso nome
Sugo alla genovese

Nella tradizione culinaria italiana ci sono numerose prelibatezze caratteristiche, tanto note quanto gustose, ma tra le tante una menzione d’onore ce l’ha senza dubbio la celeberrima Genovese.

Il nome potrebbe suggerire che si tratti di una ricetta ligure, ed invece, a sorpresa, la Genovese è una pietanza tipicamente campana e proprio nel napoletano la amano proprio tutti.

Come di consueto l’origine non è certa e ben delineata, ma secondo molti prende il nome dall’origine geografica dei cuochi che, in epoca aragonese, gestivano le locande che si trovavano nella zona del porto. Questi cuochi genovesi erano soliti condire la pasta con un sugo a base di cipolle e carne, gli ingredienti della ricetta che è arrivata fino a noi.

C’è però anche chi pensa che il cuoco ad inventarla fosse napoletano, ma che magari fosse soprannominato “genovese”, e quindi da lì il nome del condimento da lui preparato.

In ogni caso, ancora oggi nella ricetta più diffusa è un condimento bianco a base di cipolle e carne: le cipolle devono essere ramate, preferibilmente di Montoro, e cotte per ore assieme alla carne di manzo irrorata da vino bianco, fino a quando il composto si sfalda e diventa una crema gustosissima.

Potrebbero interessarti

Antipasti sfiziosi: ecco cosa offrire agli amici

Quante volte ci è capitato di avere degli ospiti a casa non…

Un dessert facile e d’impatto? Crema pasticcera con i frutti di bosco

Talvolta, quando arrivano ospiti in casa, o semplicemente per una pausa dolce…

Carbonara, qual è la vera origine della ricetta?

Qualche ora fa, da nord a sud dello stivale, si è celebrato…